lunedì 16 novembre 2009

Olive nere al forno


Questa è una ricetta della tradizione culinaria di casa mia.
Non è un vero e proprio piatto, è uno sfizio, una corserva, un antipasto, un qualcosa che sgranocchi quando sei bello pacifico da solo o in compagnia, insomma è un pò tutto e riflette la voglia di avere sempre qualcosa di pronto da poter offrire o concedersi in tutta tranquillità.
La cosa fondamentale è la qualità delle olive, c'è poco da dire, devono essere belle, buone, senza ammaccature o macchie.
Il resto è di una semplicità elementare.
Ovviamente non esistono quantità in questa ricetta, si va tranquillamente sul sicuro con la famosa frase "ad occhio".

Olive nere di ottima qualità
finocchietto selvatico
peperoncino calabrese rosso
semi di finocchio
chiodi di garofano
scorza di arancia tagliata a dadini piuttosto grandi
sale
aglio a spicchi

In una grossa ciotola amalgamate tutti gli ingredienti sopra indicati, una volta che sono ben insaporiti, li mettete sulla placca del forno foderata di cartaforno e con la temperatura tra gli 80° e i 100° fate asciugare le olive per tutto il tempo necessario per arrivare all'aspetto che hanno così come le vedete in foto, quindi non meravigliatevi se occorrono da mezz'ora fino anche a due ore, tutto dipende dal tipo di forno che avete.
L'unica cosa da fare, una volta tolte dal forno è di elimare gli spicchi di aglio.
Per servirle invece, attendete che si raffreddino del tutto ed aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e se occorre ancora del sale, poi stop, sono perfette così!

5 commenti:

CRISTINA BERARDI ha detto...

Ma, ma,...nessun commento a questa Super ricetta? Provata e veramente ottima grazie infinite!

Teresa Vulcano ha detto...

Ma come si conservano se non si consumano tutte

Teresa Vulcano ha detto...

Ma come si conservano se non si consumano tutte

Teresa Vulcano ha detto...

Ma come si conservano se non si consumano tutte

Anna Maria Cirotti ha detto...

Hai tralasciato che si mettono sotto sale x un po di giorni per far uscire l'amaro